Come Installare una Lavastoviglie

Installare una lavastoviglie è un’operazione semplice che con i giusti accorgimenti potremo affrontare senza bisogno di chiamare un tecnico e quindi senza sostenerne le relative spese.

Iniziamo con il dire che esistono due tipi di lavastovigliem quelle che vanno allacciate unicamente al rubinetto dell’acqua fredda e quelle che vanno allacciate sia al rubinetto dell’acqua calda che a quello dell’acqua fredda. Le seconde sono quelle di più moderna generazione che, grazie all’allaccio diretto all’acqua calda, consentono un risparmio sui costi di funzionamento. Entrambi i modelli devono ovviamente essere allacciati allo scarico a muro dell’acqua e alla presa della corrente elettrica.

A seconda che si tratti di una lavastoviglie con allaccio solo per l’acqua fredda o per acqua calda e fredda, troveremo all’interno uno o due tubi di collegamento che distingueremo per i differenti colori che generalmente sono attribuiti agli stessi. Solitamente la lunghezza dei tubi, che sono estensibili e flessibili, sarà sufficiente per garantire il collegamento della lavastoviglie alla presa dell’acqua, diversamente dovremo procurarci una prolunga o direttamente un tubo più lungo.

Le abitazioni moderne possiedono dei rubinetti a muro dedicati cui collegare la lavastoviglie, ma in mancanza di questi sarà sufficiente sostituire il rubinettoa  cui è collegato il lavabo della cucina con un rubinetto combinato il quale possiederà, come è facile intuire, due uscite, una per il lavabo stesso e una per la lavastoviglie. In questo modo potremo adeguare il nostro impianto idrico con un costo assolutamente ridotto e con il vantaggio di potere monitorare facilmente eventuali perdite future. Ricordiamoci, sia nel collegare i tubi alla lavastoviglie che i rubinetti collegati all’impianto idrico di casa, di utilizzare del teflon o della raffia quale materiale isolante con il quale avvolgere la filettatura al fine di evitare gocciolamenti. Nell’avvitare il dado dei tubi alla lavastoviglie, così come al rubinetto, non forziamo, per serrare definitivamente il dado, avvolgiamo lo stesso con uno straccio e grazie all’ausilio di una chiave provvediamo alla sua chiusura. In questo modo non rovineremo il dado, sia esso di plastica o di materiale ferroso.

Fatto ciò non resta che infilare il tubo di scarico della lavastoviglie all’apposito foro a muro predisposto per la stessa ed effettuare il collegamento alla presa elettrica inserendo la spina in una presa a muro. Nel caso non fosse presente un’apposita presa a muro per lo scarico dell’acqua della lavastoviglie, dovremo comprare presso un sifone complesso, dotato di attacco per la lavastoviglie, che useremo in sostituzione del sifone del lavabo della cucina.