Giardino Verticale Fai da Te

Le pareti green, ovvero i giardini verticali stanno diventano sempre di moda e di conseguenza si stanno diffondendo tra i balconi delle città.

Si tratta in effetti di un metodo verde per risparmiare energia godendosi un angolo di natura anche nel piccolo spazio di un balcone di condominio e mettendo alla prova il proprio pollice verde. Parliamo di risparmiare energia visto che in inverno la parete verde ridurrà la dispersione di calore e in estate farà in modo che le pareti dell’edificio si riscaldino meno, facendo entrare così meno calore.

Non è necessario ricorrere a progettisti e sostenere grandi spese per avere una parete green nel balcone: vediamo infatti come costruire un giardino verticale fai da te.

La struttura portante che permette a una parete verde di mantenersi verticale può essere composta di svariati materiali, dal cemento al ferro fino al legno. Nel nostro caso useremo un pallet di legno, ovvero le pedane usate per movimentare le merci e che potremo facilmente trovare tra i rifiuti di qualsiasi supermercato o altro magazzino.

Useremo poi un rotolo di tessuto non tessuto, una pistola per graffette, del terriccio in quantità sufficiente, generalmente due sacchi, e delle piantine, servono circa sedici piante per un buon risultato.

Per prima cosa levighiamo il legno e fissiamo il tessuto, con la pistola, alla parte inferiore del pallet di legno. Quindi appendiamo la struttura alla parete, ponendo la parte che abbiamo rivestito di tessuto a contatto con la parete stessa.

Senza caricare troppo di peso in un solo lato ma distribuendo uniformemente iniziamo a riempire la struttura di terriccio. Fatto questo potremo mettere a dimora le piantine negli appositi spazi pieni di terriccio che rimarranno a vista tra una asse e l’altra della struttura di legno.

Nel caso il pallet possieda dei correnti in legno molto fini, ovvero degli spazi tra assi in legno molto grandi che non permettono al terriccio di rimanere fermo al suo interno potremo rivestire anche la fronte del pallet di tessuto, provvedendo poi a creare dei buchi dove andremo a piantare le varie essenze di cui rivestiremo la nostra parete verde.

Particolarmente nel caso avessimo rivestito tutto il pallet di tessuto sarà opportuno che una delle essenze sia una edera rampicante in modo da rivestire di verde rapidamente il tutto.

>Non vi sono limiti, comunque, alle soluzioni tecniche possiamo adottare per creare una parete green, riempire un vecchio porta scarpe in legno o in PVC con terreno, chiaramente dopo averlo fissato alla parete, e utilizzarlo come struttura portante già pronta, piantando le nostre essenze direttamente nelle varie tasche, forando il fondo per dare modo all’acqua di drenare.