Porta Basculante per Garage

Se un tempo i garage erano luoghi dimessi, che spesso fungevano anche da deposito di oggetti utilizzati saltuariamente, oggi si presta molta più attenzione al loro aspetto estetico, valorizzandoli attraverso la scelta di porte funzionali e piacevoli a vedersi. Tra le più richieste per i garage vi sono le porte basculanti, facili da montare e non molto costose, prodotte da aziende leader in svariati materiali e in una vasta gamma di tinte.

Materiali

Le porte basculanti per garage sono dotate di un congegno oscillante attorno ad un perno, che consente un’agevole apertura in poco spazio tanto da renderle dei validi sostituti delle porte a battente. Apertura e chiusura sono, infatti, possibili grazie a un sistema a molla che però, in caso di rottura, potrebbe determinare pericolose e improvvise cadute delle porte e al momento, per evitare tali inconvenienti, si utilizzano molle multiple. Altra precauzione da adottare in presenza di bambini è il controllo della distanza tra le spire delle molle, che deve essere tale da impedire l’accidentale inserimento delle dita.

Le porte basculanti trovano applicazione sia nel settore industriale sia residenziale, e gli articoli di buona qualità mostrano un’ottima resistenza agli agenti atmosferici e ai tentativi di effrazione. Sono silenziose e gradevoli nelle linee e hanno in dotazione dispositivi di sicurezza. Diversi sono i materiali usati nella fabbricazione di porte basculanti per garage, tra i quali l’acciaio, il legno, l’alluminio e il PVC, anche se i primi due sono certamente i più diffusi.

L’acciaio, grazie al trattamento con speciali vernici è protetto in maniera efficace dai processi di corrosione ed in particolare le porte basculanti in acciaio possono essere richieste in una vasta gamma di colorazioni. Sono disponibili, infatti, porte basculanti in tinte molto accese che ben si addicono allo stile moderno, ma anche fedeli riproduzioni del legno, adeguate a uno stile più sobrio e rustico. Anche i motivi proposti vanno dalla spina di pesce ai “cassettoni ed esistono perfino modelli a griglia in grado di offrire un’ottima aerazione. Il legno è invece spesso presentato in modelli di porte basculanti a doghe, nelle diverse sfumature naturali, anche se alcune colorazioni come il bianco e il verde sono abbastanza richieste. Come per l’acciaio i motivi decorativi sono numerosi e abete nordico e hemlock sono le principali varietà adoperate nella fabbricazione dei pannelli per porte basculanti da garage. L’acciaio richiede minore manutenzione del legno poiché, anche se quest’ultimo è in genere trattato con vernici protettive nei confronti degli agenti atmosferici e dei parassiti, sono necessari comunque dei periodici ritocchi. Esistono anche modelli misti in cui ad esempio la porta in acciaio è rivestita da pannelli in legno o quelli in cui nella porta basculante in legno sono presenti inserti in vetro o metallo. Questi ultimi articoli sono molto raffinati e possono essere anche piuttosto cari.

Automatismo

Grazie alla loro praticità, le porte basculanti trovano largo impiego per le chiusure di box e garage. Sono ancora abbastanza diffusi i modelli azionabili manualmente, anche se taluni sono ormai provvisti di un meccanismo di apertura facilitata, che limita lo sforzo e che si addice alle persone munite di scarsa forza fisica. Le porte basculanti provviste di automatismo sono ancora più pratiche per i garage perché permettono l’apertura tramite un telecomando, senza dover uscire dalla propria autovettura, e l’intero impianto per il funzionamento è in genere posto in modo da creare il minimo ingombro e da risultare poco visibile. Se si è indecisi tra le due tipologie, si può propendere per prodotti dotati della sola predisposizione all’automatismo, che ne faciliterà l’installazione qualora in un futuro lo si ritenesse necessario. Può eventualmente essere previsto anche un sistema d’allarme da collegare a un sistema centrale. Le migliori porte basculanti, nel rispetto delle norme di sicurezza, prevedono contrappesi e paracadute di emergenza al fine di evitare chiusure accidentali che potrebbero avere gravi conseguenze. Se si abita in zone dal clima freddo, può essere conveniente preferire le porte basculanti coibentate, come ad esempio quelle a doppia lamiera, che consentono un elevato isolamento termico e acustico. Oltre ad un notevole risparmio energetico anche l’avvio del motore dell’auto ne trarrà benefici. Se si temono sgradite intrusioni esistono anche articoli rinforzati per garage e box, in grado di fungere da deterrente per i ladri, che possono essere completate eventualmente da un impianto di allarme, oppure modelli blindati.

Una particolare tipologia di porte basculanti è quella destinata agli animali domestici, in particolare cani e gatti, che può essere installata quando si dispone di un giardino e si vuole supportare la loro libera uscita ed entrata. Quasi tutti gli oggetti includono una chiusura di sicurezza, nel caso in cui si voglia temporaneamente impedire il loro libero movimento. Si montano con facilità sia su porte o finestre e sono normalmente realizzati in materiali plastici o in alluminio. L’unica accortezza nell’acquisto è che siano scelte porte basculanti per animali in misura proporzionale alla taglia dell’animale, in modo che lo stesso sia invitato a servirsene.

Serrature e altri accessori

Per le porte basculanti per garage e box sono previste diverse linee di accessori, in grado di migliorarne la funzionalità e l’estetica. Alcune di queste riguardano la sicurezza, come ad esempio la vasta gamma di serrature tra cui scegliere, alcune delle quali particolarmente difficili da forzare. Sono queste ultime, infatti, ad essere spesso montate di serie sui modelli blindati, come anche quelle a chiave a doppia mappa che garantiscono la chiusura superiore e laterale in più punti. Se poi si decide di automatizzare un sistema di apertura manuale o di installare l’allarme, le operazioni sono certamente facilitate se il modello è predisposto, e i kit completi, in vendita presso centri specializzati, comprendono tutto l’occorrente per il montaggio. Spesso l’impianto è posto nella traversa superiore del telaio perimetrale, che poi è coperto per mezzo di un copricatena.

I garage sono in genere locali per la custodia delle auto e sono dotati di una scarsa luminosità. Quando sono adibiti anche ad altre funzioni può essere utile, tuttavia, prevedere una porta basculante dotata di finestra. È possibile sceglierle in diversi formati e sono disponibili anche vetri antisfondamento che garantiscono una maggiore sicurezza. Accanto alle versioni fisse esistono anche quelle apribili che rendono possibile una migliore circolazione dell’aria nei locali. Se il problema è la sola areazione, in alternativa alle finestre è anche possibile richiedere il posizionamento di griglie in diversi formati e dimensioni, che di solito sono collocate nella parte inferiore. Se il garage funge anche da ripostiglio un utile accessorio è la porta pedonale, che permette un’apertura ridotta e che in genere è mimetizzata abbastanza bene, specialmente se le cerniere sono a scomparsa. Spesso entrambi i tipi di apertura sono controllati da un’unica maniglia, elemento spesso anche di carattere decorativo che può essere scelto in diversi metalli e colorazioni e che non di rado conferisce all’insieme un tocco di eleganza in più. In alcuni garage l’altezza dell’apertura della porta può essere particolarmente ampia e quindi la zona superiore potrebbe essere destinata a un sopralzo, che rimanendo fisso riduce il peso della porta basculante da installare. In alternativa al sopralzo si può anche prevedere un sopraluce, che rende l’ambiente interno più luminoso. Le porte basculanti in legno sono più facilmente soggette al deterioramento rispetto a quelle in acciaio pertanto potrebbe essere consigliabile prevedere un battiacqua, in grado di evitarne il deposito. Per entrambe, quando il garage comunica direttamente con l’abitazione ed è facilmente accessibile dalla strada, potrebbe anche essere consigliabile la presenza del vano portalettere.

Prezzi porte basculanti per garage

Nonostante siano disponibili anche modelli di serie, spesso le porte basculanti per garage sono realizzate su misura, e ciò consente una scelta personalizzata dei motivi, dei materiali e degli eventuali accessori. E’ difficile però in questi casi una compilazione dei relativi listini prezzi, pertanto nella maggior parte dei casi sarà necessario chiedere un preventivo alle diverse aziende contattate, illustrando in maniera chiara e dettagliata le proprie richieste. Ad esempio se una porta standard zincata, di dimensioni pari a 200×205 cm, ha un costo orientativo di circa 300 euro, la richiesta di una struttura rinforzata o coibentata può portare il prezzo, a parità di dimensioni, ad almeno 700 euro. Consistenti aumenti del prezzo base si notano anche a seguito della richiesta di alcuni optional, come ad esempio l’inserimento di una porta pedonale, la predisposizione all’automazione e la presenza di dispositivi di sicurezza e i costi in questi casi possono facilmente raggiungere i 1500 euro. Il kit completo di automazione è in genere venduto separatamente e può avere costi abbastanza variabili, a seconda del suo livello tecnologico, del numero di telecomandi e delle dimensioni della porta. Si passa, infatti, da circa 350-400 euro per porte fino ai 10 mq per arrivare a prezzi superiori ai 500 euro per le porte con dimensioni superiori e il montaggio può essere centrale o laterale.

Ancora più complesso è il quadro delle porte basculanti in legno in cui è anche la sua varietà a contribuire al prezzo totale. In media sono più costose di quelle in acciaio, senza dimenticare che nonostante siano pretrattate per migliorarne la resistenza ai parassiti e alle intemperie, devono essere periodicamente riverniciate, il che comporta spese aggiuntive in termini di prodotti specifici e di manodopera.

Decisamente più contenuti sono i prezzi delle porte basculanti per cani e gatti, variabili in media tra i 20 e i 100 euro. Sono in genere in materie plastiche o in alluminio e non sono previsti optional particolari pertanto a incidere sul prezzo sono soprattutto le dimensioni. Queste dipendono ovviamente dalla taglia del proprio animale e devono essere tali da garantire un passaggio agevole.