Come Scegliere una Piscina Interrata Prefabbricate in Vetroresina

Acquistare una piscina o costruirsela da sé sta è sempre più una possibilità per tutti. I prezzi così proibitivi stanno diventando sempre più accessibili, infatti che sia una piscina prefabbricata o fuoriterra, il costo è paragonabile ad un auto di cilindrata media. La nuova immagine che la piscina offre, ovvero quella di essere fonte di benessere e divertimento, sta trovando anche riscontro nel trend positivo delle vendite che cresce di anno in anno (di circa 23.000 nuove piscine prefabbricate e fuori-terra vendute annualmente).

L’acquisto di una piscina è oggi prerogativa di molti, dei tanti che desiderano arricchire la propria abitazione di uno strumento in grado di migliorare le condizioni di vita di tutta la famiglia, investendo in un bene capace di valorizzare notevolmente l’abitazione stessa.

Differenti prezzi in base al tipo di piscina

Come scegliere la piscina da acquistare e soprattutto le operazioni che seguono si rivelano sempre più semplici: ecco perchè nei paragrafi che seguono vi aiuteremo nel farvi un’idea sui prezzi di costruzione e acquisto delle piscine prefabbricate nonché delle piscine fuoriterra e dei costi da sostenere per chi volesse costruirla da solo.

Anche la manutenzione deve essere presa in seria considerazione…non tanto per i costi giornalieri ma più per l’attenzione che dovrete rivolgerle per avere sempre una piscina pulita con acqua limpida e quindi sicura per tutta la vostra famiglia. Infatti il trattamento dell’acqua, le operazioni di chiusura e apertura della piscina, la conoscenza di strumenti e accessori che possano essere di ausilio in una gestione del proprio impianto quanto più possibile autonoma, sono ormai accessibili a tutti e permettono di far utilizzare la piscina in tutta tranquillità e sicurezza.

Guidaaccessori ha quindi l’obiettivo di illustrarvi le principali questioni che riguardano la manutenzione e la pulizia della piscina, di reperire tra le tante proposte del mercato l’articolo o l’accessorio o il prodotto che meglio si adattano alle personali esigenze e alle caratteristiche della propria piscina. Quindi, cominciamo ora dal capire, quanti diversi tipi di piscine esistono e i loro relativi prezzi.

Piscine tradizionali, piscine fuoriterra e piscine monoblocco

La scelta della piscina è abbastanza ampia. Infatti in base allo spazio disponibile, al luogo in cui posizionarla e quindi alla morfologia del territorio nonché al prezzo che si è disposto a pagare abbiamo 4 tipologie di piscine in commercio: piscina tradizionale, piscina fuori terra, piscina interrata e piscine monoblocco in vetroresina.

Per quanto riguarda la piscina tradizionale è una piscina che prevede la tecnica costruttiva in cemento armato: dura nel tempo ma la sua posizione è definitiva, e i tempi per costruirla variano da 60 a 90 giorni. Alla tradizionale piscina in cemento armato, sempre più spesso si affiancano  piscine prefabbricate che sono in grado di soddisfare altrettanto bene il desiderio di averne una, con un prodotto di qualità e in tempi di costruzione molto più ridotti. Ottimo è il rapporto qualità/prezzo e ampia è la scelta di piscine per tecnologia, forma e dimensioni.

Poi abbiamo la piscina fuori terra che non necessita di permessi particolari, si acquista e il più delle volte si monta in autonomia in un paio di giorni al massimo. Risulta essere sicuramente la piscina in grado di appagare il desiderio acqua più velocemente. La piscina in vetroresina monoblocco è una struttura già pronta che deve solo essere trasportata nel luogo dì installazione, posata a terra e collegata agli impianti. Anche qui sono sufficienti 48 ore ma a differenza della precedente, è necessario prevedere lo scavo.

Un’ultima opzione è quella fornita da una piscina in pannelli prefabbricati: nell’installazione è davvero flessibile e si adatta con molta facilità alle richieste specifiche del cliente. Le sue parti sono realizzate dall’azienda che provvederà ad assemblarle in cantiere, in un tempo che va da una a tre settimane di lavoro, in base al procedimento costruttivo e alla tecnologia che si desidera utilizzare.

Prezzi piscine

Ecco indicativamente i costi da affrontare per dotarsi di una piscina, sia essa fuoriterra oppure interrata.

Prezzi piscine fuoriterra: si parte da prezzi di circa 600 euro fino ad arrivare ai 10 mila per le piscine fuori terra. L’estrema variabilità del prezzo dipende da molti fattori, dalle dimensioni, dalla tipologia di vasca, dal materiale con cui è realizzata. Inoltre il fatto che provvediate voi stessi alla posa o richiediate l’intervento di manodopera specializzata inciderà sul costo finale.

I prezzi delle piscine interrate e prefabbricate variano in base alla tipologia di pannelli che le compongono. Si va da un minimo di 9 mila euro ad un massimo di circa 35 mila (tuttavia i fabbricanti possono proporre soluzioni ancora più costose). E’ d’obbligo ricordare che la piscina è comunque un’opera edile il cui costo dipende da molti fattori tra cui le condizioni di cantiere, la natura del suolo, gli equipaggiamenti previsti e le opzioni scelte.

I prezzi di piscine in vetroresina di medie dimensioni (m 4×8), consegnate e posate, hanno un costo variabile tra i 5000 e i 20 mila euro. L’area solarium non è mai compresa e il prezzo per la sua realizzazione varia in funzione dell’ampiezza che vorrete darle e del tipo di rivestimento scelto.

Prezzi costruzione piscina fai da te

Per chi desidera risparmiare e possiede anche una buona manualità, esistono piscine in confezioni che, a fronte di una buona dimestichezza con i lavori edili, sapranno garantire ottimi risultati e un risparmio notevole. Ad esempio una piscina di m 4×8 avrà un prezzo compreso tra i 5 e i 15 mila euro. Se poi potrete provvedere voi allo scavo che accoglierà la struttura il noleggio di una scavatrice vi costerà circa 300 euro al giorno. Se invece vi rivolgete ad un tecnico il costo sale: circa 1300 euro.

La gettata in cemento, se realizzata autonomamente vi costerà almeno 600 euro, il terrapieno (da 150 a 450 euro), le tubazioni, in genere non comprese (da 500 a 1000 euro), le canalizzazioni periferiche (300 euro se fatte in autonomia, da 1000 a 1200 se realizzate da un professionista), l’attrezzatura per opere edili circa 200, gli elementi per l’allacciamento elettrico da 80 a 120 euro.