Come Scegliere un Porticato

Avete un ambiente della vostra casa ampio, spazioso, luminoso, arredato con gusto o di stile e non volete rinunciarci per nessuna cosa al mondo in nessun periodo dell’anno? Ecco la soluzione che fa per tutti voi: la realizzazione di un favoloso porticato.

Porticati

In una casa di campagna, di città o di mare, i porticati sono strutture in sintonia col contesto perchè creano un tramite tra l’abitazione e l’ambiente naturale circostante. Le pareti libere del porticato lasciano entrare la luce dando vita ad effetti di grande luminosità e spazialità che trasformano questo spazio in una specie di giardino coperto. I porticati sono strutture che ci permettono di godere dell’esterno consentendo sempre e garantendo sempre la circolazione dell’aria. Non ci sentiremo quindi come in un ambiente dove l’esterno è visibile attraverso delle vetrate, ma ci sentiremo parte dell’ambiente stesso.

Molto simpatica ed originale è l’idea di poter sistemarci all’interno una zona pranzo composta da un tavolo e da poltroncine magari con una forma insolita o di design. L’insieme dell’ambiente ricreato viene valorizzato anche dalle belle piante, che creano un continuum col giardino circostante, se c’è e dalla sistemazione della pavimentazione in cotto. Leggere, conversare, pranzare in un luogo di questo tipo costituisce sicuramente un notevole miglioramento della qualità della vostra vita di cui è importante tenere conto ogni volta che dobbiamo progettare una casa ed in particolare una casa di campagna realmente funzionale, gradevole e confortevole. A seconda dell’abitazione e delle varie esposizioni dei prospetti, si può anche pensare di realizzare più di un porticato. Sicuramente grande impatto visivo ed effetto si avrà sul prospetto principale e quindi accedendo all’abitazione stessa.

Definizione

Funzionale per quel che riguarda la fruizione di un nuovo spazio ed esteticamente significativa, a volte, nel disegno del prospetto della vostra abitazione. Naturalmente, se state costruendo una casa nuova, allora si può già studiare in fase di progettazione e scegliere i materiali ed i luoghi dove realizzarla più idonei al contesto ed alla struttura stessa. Se invece la casa è già realizzata e volete in parte ampliarla, allora è bene studiare come il nuovo si posso ben integrare con quanto già presente. Stiamo infatti parlando di uno spazio che non è una semplice zona d’ombra di passaggio oppure una parte che sta davanti ad un’altra zona dell’abitazione. Il porticato deve essere visto come un luogo anche da vivere e che funge da filtro tra l’interno della vostra abitazione e lo spazio immediatamente esterno. Si può considerare un vero e proprio filtro tra aperto e chiuso, tra pubblico e privato. Questa sua caratteristica funzionale lo rende particolarmente adatto per le case in campagna, dove è molto forte e sentito il rapporto con la natura che lo circonda e la vita che si può svolgere, per gran parte, all’aria aperta. Proprio in questa situazione avere un ambiente coperto, ma in stretto contatto con la natura, consente di godere nel modo migliore dei vantaggi che la campagna può offrire.

Dal punto di vista costruttivo, con la definizione di porticato ci si riferisce generalmente ad una struttura costituita da una struttura leggera che sostiene solo la copertura ed il suo peso. E’ piuttosto semplice da realizzare anche intervenendo su abitazioni da recuperare. Vi consigliamo sempre di non sottovalutare il rapporto tra costruzione e ambiente, di garantire sempre la sintonia con il paesaggio naturale e di tener conto dei costi e dei benefici. Proprio per questo, una giusta valutazione in fase di progettazione serve a calcolare il giusto peso della struttura per evitare l’impiego di materiale in eccesso e studiare bene la giusta esposizione e la visuale sull’ambiente circostante. Il continuo contatto visivo con l’ambiente esterno è molto importante. Se poi all’interno del porticato vengono disposte piante e vasi di ogni tipo, tutta la casa ne trarrà beneficio da questa struttura.

Porticati in legno

L’idea del porticato come prolungamento della casa mediante struttura leggera ad a volte solo provvisorie, non è sicuramente nuova. La fantasia e la creatività dell’uomo ha sempre, nel corso della storia, introdotto elementi di questo tipo. Le innovazioni dei nostri giorni, riguardano quindi soprattutto la tecnologia ed i materiali che permettono di realizzare strutture sempre più atte a soddisfare tutti i nostri bisogni e tutte le nostre necessità.

La maggior parte dei porticati che si vedono in giro, già realizzati in altre abitazioni, sono quasi tutti costruiti utilizzando il legno, ed in particolare, il legno lamellare per poter coprire luci di diverse dimensioni. Il suo colore ne permette l’utilizzo immediato senza verniciature che ne modificano la tinta, ma esistono diverse vernici e smalti che ci aiutano ad ottenere il colore che più si avvicina alle nostre esigenze o alla nostra abitazione. Si possono utilizzare anche dei pigmenti, tipo quello ocre, che gli conferisce una calda tonalità dorata, in questo modo il porticato in legno risalta maggiormente rispetto alla nostra abitazione creando un effetto volutamente contrastante che si rivela particolarmente attraente. Le tipologie non sono molte svariate ma dipendono e cambiano a seconda della zona e delle tradizioni del posto. I porticati in legno e non si sposano benissimo sia con costruzioni tradizionali che con costruzioni prettamente moderne e/o minimaliste. L’ idea portante infatti è quella di avere il minor numero di superfici chiuse, per rendere la casa per la quasi totalità esposta alla luce ed ai colori del paesaggio esterno.

Porticati esterni in stile mediterraneo

Questo tipo di porticato è molto semplice, lineare e di buon gusto ed armonioso. Se avete una casa sul mare (o anche sul lago) questa tipologia di porticato è molto indicata. Il bello del porticato è anche la vista, il panorama ed il paesaggio che abbiamo di fronte. Lo stile mediterraneo ci fa sentire in un paese caldo, ci fa sentire in un’isola, ci dà gioia e solarità, ci rende più felici. Ne troviamo, infatti, largo uso in una delle più splendide isole che abbiamo, la Sicilia e le sue isole, come le Eolie. Sicuramente avrete visto qualche cartolina o qualche fotografia degli splendidi scenari che la circondano e di cui ne è piena, e avrete sicuramente notato dei porticati esterni in color legno e bianco, tipici appunto di questo stile. Sono realizzati generalmente con pilastri in muratura imbiancati e da travi a vista in legno che creano un bellissimo contrasto di colore. Il bianco con la luce del sole risplende quasi e ci dà una sensazione di serenità ma anche di freschezza, il legno, spesso al naturale, ci comunica quelle sensazioni che solo un materiale naturale e caldo come il legno può darci. Unite tutto questo alla vista di una bella spiaggia, ad un golfo, a degli scogli dalle forme particolari o, non potendo questo, ad una bella piscina sempre da voi realizzata, ed ecco che avete ottenuto, in poche e semplici mosse, un ambiente che tutti vorranno copiarvi e che tutti vi invidieranno.

Ma cosa mettere sopra questa semplice struttura per ripararci dai raggi del sole che inesorabili, allo zenit, diventano molto forti? Mantenendoci sullo stile isolano possiamo scegliere come coperture per i porticati, il cannucciato appositamente lavorato e preparato per essere posto in opera oppure dei fiori rampicanti in molte varietà di colore. Leggero quindi e fresco e soprattutto garantisce ombra alla spazio sottostante.

La scelta dell’arredo con elementi in legno, bambù e/o vimini vi aiutano a mantenere la semplicità e la bellezza, allo stesso tempo, di questo luogo. Se volete poi, farla completa, potete realizzare una seduta in muratura rivestita di maioliche, a questo punto, lavorate a mano (sempre in Sicilia ci sono diverse fabbriche in cui la realizzazione a mano è garantita) che ne conferiscono un valore aggiunto. Se volete dare un effetto di antichizzato a questa seduta utilizzate delle maioliche realizzate con la tecnica del cracklè. Il tutto in un perfetto equilibrio tra abitazione e natura. Infatti sotto un cielo azzurro troviamo il candore del bianco dei muri (e/o dei pilastri) e la vegetazione circostante o soprastante il porticato che conferisce un fascino profondo.

Arredo

La zona del porticato si presta ad essere arredato in modo disinvolto e attraente, realizzando soluzioni che invitino al relax, come ad esempio, una piacevole zona conversazione oppure un angolo di studio o, perché no, una zona di disimpegno informale tra la casa e l’esterno. Qualunque sia l’uso che vogliate farne, il porticato è sempre uno spazio di grande fascino che valorizza la vostra casa in ogni periodo dell’anno.

Possiamo optare per un arredo del porticato molto gradevole ispirato ad un gusto rustico ma elegante al tempo stesso. Se pensate di utilizzare del rampicante una scelta positiva può essere quella della bougainvillea che è un genere di diverse specie di piante a foglie decidue, cespugliose e rampicanti. Esse posso essere coltivate all’aperto solo nelle zone a clima mite, ma si possono coltivare anche in vaso, in serra. Per crescere necessitano di sostegno. Per quanto riguarda la potatura, che deve essere effettuata a febbraio, si accorciano i germogli principali di circa un terzo della loro lunghezza totale.