Come Scegliere un Cancello Scorrevole

I cancelli scorrevoli sono caratterizzati dal fatto di poter essere fabbricati in tutte le dimensioni possibili e dal fatto di essere molto più sicuri rispetto agli altri cancelli. Non resta che scegliere se acquistare un modello manuale o scegliere tra cancelli scorrevoli automatici.

I cancelli possono essere considerati come uno strumento utile per proteggere le nostre abitazioni in quanto funzionano da barriera tra le nostre case ed il resto della città. Non si tratta, però, solo di una protezione per le abitazioni ma in generale per gli edifici di diversa tipologia come per esempio le aziende, le scuole, gli alberghi insomma qualsiasi edificio solitamente provvisto di giardino che ha la necessità di essere separato dall’esterno. La sicurezza che un cancello è in grado di donarci è importante per proteggere sia noi che i nostri beni ma un cancello non deve essere solo una buona barriera. Un cancello deve essere anche comodo da utilizzare, pratico e sicuro.

Esistono molte tipologie differenti di cancelli. I vari modelli di cancello si differenziano soprattutto per il modo in cui possono aprirsi. Esistono per esempio cancelli ad un solo battente, cancelli a due battenti, cancelli manuali, cancelli automatici e così via. I cancelli scorrevoli sono tra i cancelli che si stanno diffondendo di più negli ultimi anni. La loro elevata diffusione è dovuta al fatto che possono essere fabbricati in tutte le dimensioni possibili e questo li rende, ovviamente, adatti ad ogni tipo di apertura sia essa particolarmente grande sia essa particolarmente piccola. Risulta essere proprio questo il discrimine fondamentale che esiste tra i cancelli scorrevoli e le altre tipologie di cancelli che, invece, hanno bisogno di dimensioni minime per poter essere installati. I cancelli scorrevoli, inoltre, sono molto più pratici e semplici da aprire. I cancelli scorrevoli risultano poi essere anche particolarmente amati anche per la sicurrezza che riescono a garantire. Risulta essere statisticamente provato, infatti, che i problemi avvenuti con i cancelli scorrevoli sono in numero estremamente minore rispetto agli incidenti che possono avvenire con le altre tipologie di cancelli esistenti sul mercato. Anche la sicurezza dei nostri bambini e dei nostri amici animali viene così ad essere garantita. I cancelli scorrevoli sono così tra i cancelli più consigliati.

Risulta essere importante ricordare, inoltre, che i cancelli a scorrimento esistono anche con lo scorrimento verticale. La scelta di un modello di cancello di questo tipo può essere la soluzione migliore per tutti coloro che non hanno lo spazio per un cancello orizzontale e per coloro che vogliono per esempio mettere un cancello a scorrimento all’ingresso di un garage o di un qualsiasi altro luogo chiuso.

Cancelli manuali e cancelli automatici

I cancelli scorrevoli possono essere sia manuali che scorrevoli automatici o motorizzati. Si tratta in entrambi i casi di ottimi cancelli. È ovvio, però, che i cancelli automatici si configurano come cancelli più comodi da utilizzare. Con un cancello manuale per uscire di casa con un’automobile abbiamo la necessità di compiere veramente molte operazioni. Dobbiamo scendere dalla macchina ed aprire il cancello, dobbiamo uscire con la macchina dal cancello, dobbiamo scendere nuovamente dalla macchina e chiudere il cancello. Tutte queste operazioni possono risultare molto scomode soprattutto quando per esempio ci capita di doverle fare in giornate non particolarmente favorevoli come per esempio le giornate di pioggia.

I cancelli scorrevoli automatici risolvono questo problema perchè l’apertura e la chiusura del cancello vengono controllate direttamente dall’interno dell’automobile attraverso l’apposito telecomando. Risulta essere questo ovviamente il motivo per cui i cancelli scorrevoli automatici si sono diffusi così tanto nell’ultimo periodo. A discapito, però, dei cancelli automatici va il fatto che essi risultano essere più costosi di quelli manuali. Questo è abbastanza ovvio perchè oltre alla struttura del cancello per i cancelli automatici è necessario anche un motore con la sua antenna, i telecomandi e le fotocellule. Risulta essere in generale consigliabile acquistare un cancello scorrevole motorizzato soprattutto quando c’è la necessità di uscire molte volte dal giardino da casa. Risulta essere, inoltre, consigliato anche quando è importante poter avere un controllo sull’apertura e sulla chiusura del cancello a distanza. Difficilmente, quindi, per fare un esempio, sarà consigliato un cancello manuale per le aziende.

All’acquisto di un cancello manuale, però, vi verrà sempre chiesto se pensate in futuro di renderlo motorizzato. Con pochi soldi in più, infatti, è possibile predisporre i cancelli manuali per un eventuale automazione futura. Questa caratteristica è molto importante perchè con queste predisposizioni il lavoro di automazione è alquanto facilitato. Senza queste predisposizioni, invece, il lavoro potrebbe essere più lungo e potrebbe addirittura essere necessario smontare il cancello completamente. È consigliabile, quindi, all’acquisto di un cancello manuale predisporlo subito per un’eventuale motorizzazione.

Struttura

Il corpo di un cancello scorrevole si suddivide nella parte del perimetro e nella parte centrale dell’intelaiatura. Il perimetro del corpo del cancello è solitamente costruito con tubi in acciaio. Questi tubi possono essere di diverse dimensioni a seconda delle esigenze e dello spazio di scorrimento che abbiamo a disposizione. L’acciaio è diventato orami il materiale più diffuso per questa tipologia di cancelli ed è senza dubbio il materiale consigliabile. A dispetto di cancelli scorrevoli in ferro battuto ancora comunque molto utilizzato, l’acciaio permette di avere garanzie contemporaneamente sulla robustezza del corpo del cancello e sulla sua leggerezza. La leggerezza di un cancello sembra essere una caratteristica di seconda importanza, ma non è così. Quanto più un cancello è leggero, infatti, tanto più sarà semplice aprirlo nel caso di un cancello manuale e tanto più avrà una velocità di chiusura e di apertura maggiore nel caso di un cancello scorrevole automatico.

La struttura interna dei cancelli può essere di varie tipologie differenti. Può essere a maglia larga oppure a maglia fitta, può essere a lamiera cieca oppure a lamiera forata. La scelta del tipo di intelaiatura dipende solo dalle esigenze dell’acquirente e anche, ovviamente, dal suo gusto estetico. Non esiste, infatti, un tipo di intelaiatura migliore in assoluto. Esiste soltanto il tipo di intelaiatura migliore per ognuno di noi.

La struttura è, ovviamente, coronata poi dagli accessori per cancelli scorrevoli, necessari per il suo stesso scorrimento. Risulta essere necessario, quindi, che vi sia una guida di scorrimento posta sul terreno. Il corpo dei cancelli scorrevoli possiede delle ruote, solitamente a gola tonda, che poggiano su una guida di scorrimento a terra e che permettono, quindi, il movimento del cancello stesso. Se le ruote del cancello sono a gola tonda la guida avrà la forma in sezione di una “u” rovesciata. Esistono, però, anche cancelli a scorrimento senza guida. Questa tipologia di cancelli si basa su di un funzionamento a rulli interni. In questo caso la base della struttura del cancello è costituita da due travi robuste in acciaio e da carrelli di scorrimento molto più robusti e potenti di quelli degli altri cancelli in quanto devono riuscire a sopportare l’intero peso della struttura in movimento.

Automazione

La struttura che abbiamo sopra descritto è comune sia ai cancelli manuali che ai cancelli automatici. È ovvio, però, che i cancelli scorrevoli elettrici, come abbiamo prima avuto modo di vedere, devono avere anche un motore, un’antenna e delle fotocellule. Grazie all’impulso che il telecomando manda all’antenna e che l’antenna manda a sua volta al motore, il motore si mette in funzione e il cancello si apre. I telecomandi per i cancelli, ovviamente, devono essere fatti appositamente per quel determinato tipo di cancello. I telecomani hanno, infatti, al loro interno una scheda che è compatibile con il motore montato sul cancello.

I motori dei cancelli scorrevoli in commercio si differenziano tra loro soprattutto per la potenza che hanno. La scelta del motore dipende, quindi, dal peso del cancello e dalla sua grandezza. Un cancello particolarmente grande e particolarmente pesante necessita ovviamente di un motore più potente di quello che può necessitare un cancello scorrevole piccolo e leggero. La maggior parte dei motori per cancelli scorrevoli comunque può essere regolata su diverse potenze. Questo per fare in modo che il motore possa diventare veramente perfetto per quel tipo specifico di cancello. È come se i motori esistenti sul commercio potessero essere in un certo qual modo personalizzati.

Le fotocellule sono altri accessori dei cancelli scorrevoli molto importanti che devono essere assolutamente montati anche per legge. Le fotocellule non servono per far funzionare il cancello, infatti, ma servono per una questione di sicurezza. Se il cancello si sta chiudendo e noi passiamo davanti alla fotocellula il cancello si ferma oppure si apre nuovamente. Si tratta, quindi, di un dispositivo di sicurezza per evitare che possano succedere incidenti rimanendo incastrati tra il cancello e il muro. Tutti questi elementi vengono montati direttamente al montaggio del cancello. Se, però, si tratta di un’automazione successiva è anche possibile comprare in kit per cancelli scorrevoli tutti questi accessori e montarli manualmente. Risulta essere sempre consigliabile, però, rivolgersi a specialisti del mestiere e lasciare che siano loro a montare il kit in modo da non rischiare spiacevoli sorprese in seguito.

Vi sono molte ditte produttrici di cancelli scorrevoli fatti su misura per le vostre esigenze a cui è assolutamente consigliabile fare riferimento. Queste ditte, infatti, non solo possono garantire un cancello delle giuste dimensioni e del giusto peso per l’apertura sulla quale deve essere installato ma possono garantire il massimo della professionalità anche per l’eventuale automazione. Nel momento dell’installazione del cancello possono renderlo predisposto ad un’automatismo futuro. Possono installare senza alcun tipo di problema cancelli automatici avvalendosi dei loro tecnici. La loro professionalità, inoltre, è al vostro servizio per progettare i cancelli insieme a loro e per fare un preventivo quanto più chiaro possibile. Queste ditte lavorano secondo le leggi vigenti in fatto di sicurezza di cancelli scorrevoli e, quindi, conoscono in modo molto preciso quali siano gli accessori, come per esempio le fotocellule, che devono essere installati per legge e il modo migliore per installarli. Affidarsi alla loro professionalità è, quindi, senza dubbio la cosa giusta da fare. Potete contattare queste ditte in modo diretto oppure potete anche contattarle attarverso internet scegliendo così la ditta più vicina a voi oppure la ditta che vi ispira più fiducia.

Se dovete acquistare un sistema per l’automazione dei cancelli scorrevoli in seguito all’acquisto di un cancello manuale potete fare riferimento anche alle ditte che costruiscono motori per cancelli e anche qui potete trovare tutta la professionalità di cui avete bisogno. Se preferite comprare un sistema per cancello scorrevole invece in modo autonomo potete fare riferimento anche ai negozi di fai da te o alle ferramenta particolarmente rifornite ma il risparmio non è assolutamente garantito in questi casi. In generale possiamo affermare che i sistemi di automazione hanno un prezzo che può variare dai 300 euro ai 1000 euro circa a seconda della marca e del modello.

Per quanto riguarda, invece, i prezzi dei cancelli scorrevoli essi differiscono molto da ditta a ditta e il loro prezzo dipende, ovviamente, anche dalla loro fattura e dalla loro dimensione. Possiamo dire generalizzando che il prezzo di un cancello scorrevole può variare dai 1000 euro ai circa 5000 euro ma si tratta appunto solo di una generalizzazione vista la possibilità di personalizzare i cancelli. Risulta essere sempre consigliabile, quindi, farsi fare un preventivo.