Come Eliminare l’Aria dai Termosifoni

Eliminare l’aria dai termosifoni è una manovra che migliora l’efficienza del riscaldamento della propria abitazione.Spesso piccole bolle d’aria possono fare in modo di rendere disomogeneo il riscaldamento della piastra radiante del termosifone. Tutto ciò ha due conseguenze, un gorgoglio continuo di acqua e, la riduzione del calore emesso dal termosifone. Eliminare questo problema è però possibile. Seguendo qualche piccola manovra di manutenzione si può togliere l’aria dai termosifoni.

Prima di procedere a eliminare l’aria dai propri termosifoni è necessario verificare di avere a portata di mano alcuni strumenti e di avere visualizzato bene la posizione di alcuni componenti del termosifone.

come togliere aria da termosifone

Interruttore on off caldaia.
Manometro o pressostato, il misuratore della pressione dell’impianto.
Il rubinetto di fornitura acqua.
Lo sfiato del termosifone.
Ripristino della pressione.

Se il termosifone del nostro appartamento non si riscalda in maniera omogenea e emette un continuo e insistente gorgoglio d’acqua, vuole dire che all’interno si sono formate delle bolle d’aria. Per eliminarle prima di tutto occorre spegnere la caldaia. Basta posizionare l’interruttore di comando generale su off. Dopo avere individuato sulla caldaia il pressostato e il rubinetto dell’acqua, generalmente si trova nella parte bassa della caldaia e serve a collegare l’acqua fredda alla caldaia, bisogna aprirlo. Il manometro deve salire come pressione e stabilizzarsi senza pero superare mai il valore di 2,5 Bar.

La seconda operazione da fare è poi quella dello sfiatamento. Prima di tutto dovrete rientrare in casa e, dopo esservi assicurarti che i tutti termosifoni dell’appartamento siano aperti con un contenitore di plastica posto proprio sotto la valvola del calorifero, dovrete procedere all’apertura della manopola del termosifone. Basterà ruotare in sento antiorario la manopola e l’aria e l’acqua dovrebbero uscire dal calorifero. Lo sfiatamento va fatto cominciando sempre dal termosifone più lontano dalla caldaia.

Appena comincia a uscire acqua dalla valvola del termosifone, la manopola andrà chiusa ruotandola questa volta in senso orario. La fuoriuscita dell’acqua è infatti il segnale che l’aria è stata tolta dal calorifero. L’operazione va ripetuta per tutti i termosifoni dell’appartamento.

Terminata la manovra di sfiatamento bisogna tornare alla caldaia. La prima cosa da fare è quella di chiudere il rubinetto dell’acqua precedentemente aperto. La pressione tornerà al valore normale di 1 Bar e infine occorrerà riaccendere la caldaia posizionando il tasto su on.

Dopo qualche minuto, se la manovra è stata fatta correttamente, la piastra radiante dovrebbe riscaldarsi in maniera omogenea. Se la piastra invece continua a riscaldarsi in maniera disomogenea o continua a emette un gorgoglio d’acqua bisogna ripetere l’operazione di sfiatamento.