Come Scegliere un Cancello Automatico

A differenza dei cancelli manuali i cancelli automatici permettono di controllare la chiusura e l’apertura con un semplice telecomando. In commercio esistono sia cancelli automatici scorrevoli che cancelli automatici a battenti. Esiste un cancello specifico per ogni diversa tipologia di esigenza.

Perché scegliere un cancello automatico

I cancelli sono per noi una sorta di barriera capace di proteggere le nostre abitazioni o le nostre attività dai possibili intrusi in quanto chiudono la nostra proprietà dall’esterno dandoci comunque la possibilità di uscire ed entrare. Esistono molte tipologie di cancelli in commercio ma possiamo affermare senza alcun dubbio che i cancelli automatici, ossia i cancelli dotati di motore, sono molto più comodi e funzionali rispetto ai cancelli manuali. Uscire dal giardino della propria abitazione con l’autovettura può essere infatti un’operazione davvero noiosa se siamo in possesso di un cancello manuale. Questo perché con un cancello manuale siamo costretti a scendere di macchina per aprire il cancello e a scendere di nuovo per chiuderlo una volta che abbiamo portato l’autovettura all’esterno. E tutto questo può risultare scomodo in modo ulteriore durante le giornate di pioggia o anche semplicemente durante le giornate invernali.

Acquistando un cancello automatico è possibile ovviare a questo problema. Con un cancello a motore infatti possiamo aprire e chiudere il nostro cancello direttamente dall’interno della nostra autovettura oppure direttamente dall’interno della nostra abitazione o attività semplicemente pigiando un bottone. Questo rende ovviamente i cancelli automatici molto più comodi dei cancelli manuali e senza dubbio molto più funzionali. Ed è proprio per questo motivo che i cancelli automatici si sono diffusi così tanto negli ultimi tempi. È vero però che i cancelli automatici hanno un prezzo molto più elevato rispetto ai cancelli manuali. Questo è ovvio perché al costo della struttura del cancello dobbiamo aggiungere anche il costo del motore.

Esistono in commercio molti cancelli automatici differenti che si differenziano tra di loro soprattutto per la tipologia di apertura che hanno. La tipologia di apertura deve essere scelta in base alle esigenze di ognuno di noi e dipende soprattutto dallo spazio a disposizione. Alcuni modelli di cancello automatico necessitano infatti di molto spazio e non è quindi sempre possibile montarli. I cancelli automatici si suddividono in due grandi categorie, i cancelli automatici scorrevoli e i cancelli automatici a battenti.

I cancelli automatici scorrevoli

I cancelli automatici scorrevoli sono senza dubbio i cancelli automatici più diffusi di tutti. Ciò è dovuto al fatto che è possibile fabbricarli in ogni dimensione rendendoli adatti quindi ad ogni tipologia di apertura. Se questo è vero è vero però anche che lo scorrimento orizzontale necessita comunque di uno spazio aperto per poter funzionare. Questo significa che per esempio i cancelli scorrevoli non possono essere posizionati per chiudere aperture che sono completamente circondate da mura. In questo caso infatti non è possibile avere lo spazio necessario per uno scorrimento orizzontale. Negli ultimi anni però questo tipo di problematica è stata risolta grazie all’introduzione sul mercato di cancelli automatici scorrevoli con scorrimento verticale. Secondo molte statistiche i cancelli automatici scorrevoli risultano inoltre essere molto più sicuri delle altre tipologie di cancelli automatici e questo li rende particolarmente amati da coloro che hanno bambini piccoli e animali domestici in casa. I cancelli automatici scorrevoli possono scorrere su guide appositamente montate sul terreno attraverso le ruote poste sotto alla struttura del cancello ma possono anche essere privi di guide e funzionare tramite rulli interni appositamente studiati per riuscire a sostenere tutto il peso del cancello.

I materiali con i quali si è soliti fabbricare i cancelli automatici scorrevoli sono il ferro battuto e l’acciaio. Il ferro battuto è molto amato perché con esso è possibile fare praticamente qualsiasi tipo di decorazione arrivando così a personalizzare in modo totale l’ingresso della proprietà. Il ferro battuto è però un materiale estremamente pesante. L’acciaio risulta essere un materiale più adatto del ferro battuto per questa tipologia di cancelli perché unisce resistenza e leggerezza. La leggerezza in un cancello automatico è molto importante perché se il cancello risulta leggero la velocità della sua corsa sarà maggiore. La struttura interna del cancello può essere di varie tipologie: a maglia larga o fitta, a lamiera cieca o forata. La scelta della tipologia dell’intelaiatura è soggettiva e dipende soltanto dalle nostre esigenze personali.

I cancelli automatici a batte

A differenza dei cancelli automatici scorrevoli che possono essere fabbricati in qualsiasi dimensione, i cancelli automatici a battente necessitano di dimensioni minime per essere installati. Questa è sicuramente la loro caratteristica negativa. Un’ulteriore caratteristica negativa è senza dubbio da ricercarsi nelle statistiche di cui abbiamo prima accennato. I cancelli a battenti non possono essere considerati come i cancelli più sicuri. Nonostante questo i cancelli automatici a battenti sono comunque molto diffusi e molto amati e senza dubbio sono in grado di donare una resa estetica migliore rispetto ai cancelli a scorrimento. I cancelli automatici a battente che è possibile acquistare hanno infatti solitamente una cura maggiore nei dettagli ornamentali.

Per quanto riguarda il numero dei battenti possiamo affermare che i cancelli automatici a battenti possono essere sia a due battenti che ad un solo battente. Questo dipende dalla grandezza dell’apertura che il cancello dovrebbe andare a chiudere sia dalla pesantezza della struttura stessa. Un cancello particolarmente lungo infatti potrebbe non riuscire ad aprirsi in modo adeguato e allora in quel caso è meglio suddividerlo in due battenti in modo che debbano sopportare uno sforzo minore. Lo stesso dicasi di un cancello particolarmente pesante. Difficilmente quindi avrete modo di vedere cancelli in ferro battuto ad un solo battente. I cancelli in ferro battuto a battente sono molto diffusi data la loro eleganza e la possibilità delle decorazioni ma, proprio come abbiamo affermato prima per i cancelli scorrevoli, è l’acciaio il materiale più adatto per questo tipo di cancelli perché è resistente e leggero al contempo. Anche in questo caso inoltre l’intelaiatura del cancello può essere di diverse tipologie sia a maglia larga che fitta sia a lamiera forata che cieca. In ogni caso la scelta dipende sempre e solo dalle esigenze personali e dal personale gusto estetico. L’importante è sempre stare bene attenti al peso della lamiera cieca che se eccessivo potrebbe gravare sul motore e renderlo più lento nella sua corsa.

Automazione. Telecomandi, fotocellule, antenna

Per fare in modo che i cancelli automatici, scorrevoli o a battente, possano funzionare devono essere presenti accessori d’automazione ovvero un motore, un’antenna, delle fotocellule e, ovviamente, un telecomando. Il telecomando deve essere appositamente costruito per quel cancello. Ogni telecomando possiede all’interno infatti una scheda che vive in relazione a quel determinato motore. Pigiando il tasto del telecomando si invia un segnale all’antenna. L’antenna a sua volta invia quel segnale al motore del cancello automatico il quale si attiva facendo sì che il cancello possa iniziare ad aprirsi. Le fotocellule, invece, non hanno una funzione per quanto concerne l’apertura e la chiusura del cancello ma sono un accessorio estremamente importante per la nostra sicurezza il cui montaggio, infatti, è per normativa obbligatorio. Se proviamo a passare in mezzo al cancello mentre questo si sta chiudendo infatti si può notare che il cancello improvvisamente si blocca oppure a seconda dei casi si riapre. Ciò è dovuto proprio alla presenza delle fotocellule. In questo modo non è possibile, o quantomeno è senza dubbio evitabile, che accadano incidenti a noi, alle nostre autovetture e soprattutto ai bambini o agli animali.

I motori per cancelli automatici presenti sul mercato si differenziano tra di loro soprattutto perché hanno potenze differenti. La scelta di un determinato tipo di potenza dipende ovviamente dal modello di cancello automatico comprese la sua grandezza e la sua pesantezza. Tanto più un cancello è grande e pesante tanto più avrà bisogno di un motore potente. La maggior parte dei motori in commercio è comunque dotato della possibilità di essere regolato secondo le esigenze. Ovviamente i cancelli automatici a due ante hanno bisogno di due motori differenti che funzioni però sullo stesso canale uno per ogni anta.

Risulta essere molto importante installare anche un lampeggiante. La maggior parte delle volte il lampeggiante e l’antenna costituiscono un pezzo unico. Il lampeggiante deve essere visibile dalla strada in modo da indicare la presenza di un cancello in movimento. Il lampeggiante infatti si mette in funzione solo quando il cancello viene aperto o chiuso.

Vendita dei cancelli automatici

Vi sono molte ditte produttrici di cancelli automatici a cui potete fare riferimento per l’acquisto del vostro cancello. Potete mettervi in contatto con loro anche attraverso internet e dare uno sguardo così al loro catalogo e ai servizi che vi offrono. È importante ricordare che i cancelli automatici, siano essi scorrevoli o a battenti, possono in ogni caso essere montati prima come cancelli manuali per essere poi motorizzati solo in seguito. Se però si ha l’intenzione di motorizzare il cancello in un secondo momento è sempre bene parlarne con coloro che ci verranno a montare il cancello in modo che possano già predisporlo per la futura motorizzazione. Se il cancello è già predisposto infatti al momento in cui si decide di automatizzarlo non resta da fare altro che attaccare un motore. Se invece il cancello non è predisposto all’automatismo il lavoro potrebbe essere più lungo e potrebbe anche essere necessario smontare il cancello. È quindi possibile anche acquistare in un secondo momento soltanto il motore.

Esistono in commercio anche confezioni di automazione per cancelli che è possibile montare in modo autonomo ma il consiglio è quello di rivolgersi invece sempre a ditte specializzate per questo tipo di lavori.

Risulta essere difficile cercare di delineare il prezzo che i cancelli automatici potrebbero avere perché dipende molto non solo dalla tipologia di cancello scelto ma in generale dagli interventi che su di esso è necessario fare per montarlo. Inoltre il prezzo può variare anche in base alla ditta a cui facciamo riferimento e alla marca e alla potenza del motore. Possiamo generalizzare affermando che i prezzi dei cancelli automatici possono oscillare da circa 1000 euro fino a circa 6000 euro. È sempre consigliabile prima di acquistare un cancello chiedere alla ditta a cui ci rivolgiamo di farci un preventivo in modo da non avere sorprese a lavoro finito e in modo da poter scegliere la migliore offerta tra qualità e prezzo.