Come Scegliere il Materasso

In questo articolo vediamo quali sono le indicazioni da tenere a mente per scegliere il materasso. Vedremo che non è affatto una decisione facile quella di stabilire quale sia il materasso adatto per ognuno di noi, vuoi per i tanti modelli che troviamo sul mercato, vuoi anche per le tante necessità delle quali un materasso deve tenere conto.

Iniziamo con il dire che esistono diverse tipologie di materasso, classificabili in base alle tecniche costruttive, a molle, a zone, in lattice, in memory foam, I primi sono i più tradizionali e comuni e sono costituiti generalmente da molle in ferro la cui quantità ne dona una maggiore o minore rigidità.

Quelli a zone invece sono divisi, come suggerisce il nome, in zone, che possono essere 3, 5, 7 o oltre. Ogni zona corrisponde a una differente parte del corpo e può essere più o meno rigida. In questo modo il materasso si adatta a quelle che sono le esigenze ortopediche specifiche di chi lo utilizzerà, dando, per esempio, maggiore sostegno a gambe o schiena.

I materassi in lattice sono perfetti per chi ha problemi di allergie alle polveri visto che in essi non prolificano gli acari della polvere, ma non sono adatti, ovviamente, a chi è allergico al lattice. In più, particolarmente in presenza di basi non traspiranti, come succede con i letti che possiedono dei cassettoni contenitori ubicati nella parte bassa, possono causare problemi di umidità e cattivi odori.

I materassi memory foam sono quelli ortopedici per eccellenza, poiché si adattano alle forme del corpo, grazie a uno strato di tessuti speciali che prendono la forma della persona che in essi dorme grazie al calore emanato dalla stessa. Ottimi per chi si muove poco, non sono però indicati per chi invece si muove molto nel sonno. In questo ultimo caso, infatti sono più indicati quelli in lattice. Esistono poi anche versioni miste, con interno in lattice ed esterno memory foam.

Tuttavia, non finisce qui. A rivestire esteriormente il materasso è la fodera che più essere realizzata nei più svariati materiali. Tra tutti, il più indicato è il cotone in quanto traspirante e naturale.

Abbiamo già accennato, poi, come la rete o la base del letto possa incidere sulla scelta del materasso, e viceversa. Infatti materasso e rete vanno ragionati come un tutt’uno, preferendo materassi più spessi laddove la rete è meno rigida e potendo usare materassi meno spessi in presenza di una rete rigida.

La rigidità è importante, dicevamo, visto che garantisce il supporto della colonna vertebrale durante il riposo, persone più pesanti dovranno preferire materassi rigidi, mentre per anziani e bambini risultano più adatti dei materassi morbidi.

Tutto quanto sopra, ovviamente, incide sul prezzo, elemento che trasforma il materasso in un vero e proprio investimento, considerato anche le tante ore della nostra vita che trascorriamo dormendo.

Infine facciamo pur sempre attenzione alle insidie e piccole truffe che si nascondono in ogni dove: recentemente sono apparsi i bio materassi, i quali magari saranno pure naturali ma non hanno nulla di bio visto che la dicitura bio per legge si può applicare unicamente ai prodotti commestibili e non ai materassi.