Come Scegliere gli Avvolgibili

Azionabili dall’interno e muniti d’ingranaggi che alleggeriscono le operazioni di apertura e chiusura, gli avvolgibili sono diffusissimi per la loro praticità. In alcuni casi, inoltre, quando si hanno balconcini molto stretti, che impedirebbero l’installazione di battenti, diventano l’unico mezzo per assicurare la giusta protezione dal sole e dal maltempo.

Caratteristiche

Gli avvolgibili sono costituiti da un insieme di elementi orizzontali che si arrotolano o srotolano lungo guide laterali attorno al cosiddetto albero di avvolgimento, nascosto per ragioni estetiche all’interno di un cassonetto assieme ad una serie d’ingranaggi, che ne permettono la rotazione. Il cassonetto è a sua volta generalmente incassato nel muro, all’interno o all’esterno della stanza. Di qualunque materiale sia costituito è molto importante isolarlo in maniera adeguata, al fine di non generare una zona di facile dispersione termica. Gli avvolgibili si differenziano in base al sistema di manovra, cioè alle operazioni richieste per permetterne il movimento di apertura e chiusura. Il sistema più classico è quello manuale, disponibile in diverse varianti tra le quali la versione a cinghia, in cui all’estremità del rullo è posta una puleggia, e a manovella, in cui si trova invece un argano e l’azionamento avviene tramite un’asta. Più recenti sono invece i modelli automatici, in cui gli avvolgibili sono attivati da motori elettrici, avviati da un pulsante o da un telecomando, che possono essere installati sia sui nuovi articoli sia su quelli preesistenti. Sono abbastanza silenziosi e dotati di dispositivi di sicurezza, che ne regolano la velocità di movimento e che ne permettono il funzionamento anche in caso d’interruzione della corrente. A condizionare la scelta del sistema di manovra è lo sforzo al quale sarà costantemente soggetto. Avvolgibili particolarmente pesanti richiedono, infatti, una particolare attenzione, anche per motivi di sicurezza, e spesso in questi casi l’unica alternativa è costituita dalla versione motorizzata. Per quanto riguarda invece il loro profilo estetico, l’utilizzo di nuovi materiali ha certamente ampliato l’offerta e le recenti tecniche di verniciatura, oltre ad aumentare la gamma di colori disponibili, svolgono anche un ruolo protettivo nei confronti degli agenti atmosferici. La varietà di tinte e materiali oggi è tale da permetterne l’installazione su qualunque stabile sia esso privato sia pubblico. Particolari avvolgibili, detti serrande, sono utilizzati anche per negozi e uffici e svolgono principalmente una funzione protettiva delle vetrine nelle ore notturne.

Avvolgibili in pvc, alluminio, acciaio o legno

I diversi materiali impiegati nella fabbricazione degli avvolgibili consentono la loro classificazione in diverse tipologie, tra le quali scegliere la più adatta allo stile della propria casa e alle proprie esigenze.

Gli avvolgibili in legno sono i più indicati se la propria abitazione è situata all’interno di un centro storico, o è un antico casolare in campagna, poiché i toni caldi del legno possono conferire sia un aspetto classico che rustico a seconda del trattamento. Sono tuttavia poco diffusi e abbastanza costosi, senza dimenticare i problemi riguardanti la loro manutenzione, poiché pioggia, vento e grandine possono facilmente danneggiarli. Molto più facili da reperire sono oggi quelli in alluminio, materiale leggero che necessita di poche cure ma dallo scarso potere isolante. Per ovviare a tale inconveniente, oggi sono spesso proposti nella versione coibentata, con anima in poliuretano espanso, che ne migliora sensibilmente le proprietà isolanti sia a livello termico che acustico. Sono disponibili in diverse varianti di tinta, da quella a effetto legno, adatta alle abitazioni classiche, a quelle dai colori vivaci che ravvivano gli edifici dalla concezione architettonica più moderna. Le resine usate per la verniciatura sono per lo più di tipo poliammidico e li rendono resistenti a graffi e abrasioni, conseguenti alla prolungata esposizione all’ambiente esterno.

Il PVC ha la stessa facilità di manutenzione e leggerezza dell’alluminio, ma non è in grado di fornire una buona difesa nei confronti dei tentativi di effrazione, poiché può essere tagliato con relativa facilità. Per ovviare a tale inconveniente sono stati elaborati degli avvolgibili in pvc con varianti rinforzate in ferro, in grado di garantire una maggiore protezione. Molto resistente è, al contrario, l’avvolgibile in acciaio, dalle notevoli caratteristiche antiscasso, che però è molto pesante e richiede nella maggior parte dei casi un sistema di manovra automatico. Il suo aspetto lo rende più adatto a edifici dallo stile moderno. Alluminio estruso e acciaio sono anche adoperati per la fabbricazione degli avvolgibili blindati, sempre più richiesti da chi abita in zone isolate. Questi prevedono stecche metalliche di rinforzo oltre che di barre di chiusura sia longitudinali che laterali. Sono al momento disponibili anche ricoperti da diversi rivestimenti che li migliorano notevolmente sotto il profilo estetico.

Come scegliere

Per chi non ha particolari esigenze, le soluzioni in PVC sono molto pratiche ed economiche e, presso ogni ferramenta o azienda specializzata del settore, è disponibile un assortito campionario di tinte e tonalità. Alluminio e acciaio sono invece i materiali da privilegiare, nel caso in cui si abita in zone poco tranquille, ai piani bassi o si trascorra molto tempo fuori di casa. In casi estremi si può eventualmente ricorrere anche all’acquisto dei modelli blindati, spesso coperti da garanzia e assicurazione per diversi anni. Gli avvolgibili in legno sono oggi molto meno richiesti che in passato e sono diventati anche più difficili da ordinare, poiché commercializzati da un numero ridotto di aziende. Sono molto costosi e i problemi riguardanti la continua manutenzione scoraggiano molti acquirenti. A volte, se si risiede in un condominio, la scelta degli avvolgibili può non essere del tutto libera poiché si è costretti ad adeguarsi allo stile generale dello stabile e anche nei centri storici si può essere obbligati a scegliere modelli in legno o simil legno per non creare evidenti stonature. Altro limite può essere talvolta la sostituzione di un unico elemento di una facciata, che deve necessariamente uniformarsi a quelli preesistenti. Da non sottovalutare, al momento dell’acquisto, è anche la qualità degli ingranaggi e del sistema di manovra, che deve garantire un uso continuo e prolungato. Anche l’installazione deve essere effettuata da personale esperto che adotta tutte le norme di sicurezza necessarie. Cedimenti di avvolgibili pesanti potrebbero, infatti, causare notevoli danni alle persone. Scegliere la tipologia manuale o automatica dipende sia dal peso dell’avvolgibile sia dal grado di confort richiesto dal cliente. Sia il sistema a cinghia che quello a manovella sono, infatti, consigliati per un peso dell’avvolgibile non superiore a circa 30 Kg, oltre il quale diventa consigliabile la presenza di un motore. A far preferire la soluzione automatica possono contribuire anche l’età avanzata del cliente o particolari problemi fisici di mobilità. Se l’avvolgibile è in buone condizioni, si può anche richiedere l’intervento sul solo sistema di manovra che può essere modificato da manuale ad automatico con notevole riduzione dei costi.

Prezzi avvolgibili

Materiali, dimensioni e sistema di manovra offrono una scelta molto vasta, condizionata comunque sia dal tipo di struttura abitativa che si possiede che dalla cifra che si è disposti a spendere. Se non si hanno particolari esigenze, i modelli in PVC sono ormai diffusissimi e sono quelli che presentano i costi più bassi, oscillano tra i 30 e i 40 euro/mq. Naturalmente il costo può essere un po’ più elevato se si richiedono tinte particolari o degli elementi di rinforzo in ferro. Più costosi sono quelli in alluminio coibentato, ma dotati di ottime proprietà isolanti, per i quali i prezzi medi sono compresi tra i 70 e i 100 euro/mq. Se si tratta poi di alluminio estruso, è necessario spendere almeno dai 130 ai 200 euro/mq ottenendo però indubbi vantaggi per quel che concerne la sicurezza nei confronti di tentativi di effrazione. Per l’acciaio coibentato, altrettanto solido e resistente, i prezzi variano dai 70 ai 130 al metro quadro, a seconda del trattamento e della particolare verniciatura utilizzata. Alcuni articoli hanno dispositivi speciali di sicurezza per lo scorrimento lungo le guide laterali che li mantengono più efficienti nel corso degli anni. In questi casi i costi sono, però, più elevati e vanno dai 100 ai 160 euro.

Molto variabili sono anche i costi degli avvolgibili in legno, che dipendono sia dalla specie più o meno pregiata di legname che dal trattamento a cui sono sottoposti. I prezzi medi per metro quadro sono di circa 150 euro. Al costo dell’avvolgibile devono essere sommati quelli relativi agli accessori necessari per il montaggio. In alcuni casi sono disponibili kit completi per i modelli ad azione manuale, provvisti di cuscinetti, puleggia, guida per la cinghia e avvolgitore, dal costo medio di 50 euro. In alternativa è possibile anche l’acquisto separato dei singoli elementi, più costoso ma che garantisce una scelta più accurata. I kit per i modelli a motore sono più cari e il prezzo del solo motore va dai 150 ai 300 euro, suscettibile a ulteriore aumento se sono presenti altri dispositivi opzionali. I cassonetti costano in media circa 70 euro, anche se non sempre è necessario riacquistarli in caso di sostituzione del vecchio avvolgibile.

Vendita consigliata

Per l’acquisto di un solo avvolgibile, specialmente se si è orientati verso il PVC, può essere conveniente rivolgersi a qualche ferramenta di fiducia o a qualche negozio d’infissi nelle vicinanze. I costi di trasporto inciderebbero, infatti, in una percentuale troppo elevata sul totale di spesa. Tale tipologia, inoltre, è talmente diffusa che facilmente si riesce a individuare l’articolo dalle caratteristiche desiderate. Se invece gli elementi da acquistare sono molti, e si hanno esigenze più specifiche, è il caso di informarsi meglio e di consultare i siti delle ditte specializzate nel settore, in cui il personale è abbastanza preparato e in grado di fornire tutte le delucidazioni richieste.