Piccola Serra per Interno e per Esterno

Qui di seguito vengono proposte due tipi di costruzioni: da una parte vi è una piccola serra da interno dalla realizzazione facile ma di grande effetto, per i vostri giardini in miniatura, dall’altra una piccola serra fiorita nel giardino, un piccolo riparo rustico che costituisce allo stesso tempo una serra.

Piccole serre da interno

Ecco una realizzazione davvero poco comune e che tuttavia non richiede nè un tipo di materiale sofisticato nè un’abilità particolare nell’arte del vetro. Dopo aver tagliato le lastre di vetro nelle dimensioni indicate a lato e nella forma che desiderate (vedi pagina seguente), dovrete passare al loro assemblaggio con sottili fili di rame saldati. Questa tecnica richiede solo un’attrezzatura limitata, principalmente un tagliavetro e un saldatore elettrico. Le strisce di rame speciale, che potrete trovare nei centri specializzati, sono a forma di linguetta e sono saldate con stagno. La base e i lati della serra sono solidali e sormontati da un “tetto” formato da un pannello articolato, indispensabile per la pulitura dei vetri e per la manutenzione delle piante. Potrete anche servirvi di vetri colorati per una parte del “tetto”, dando un ulteriore tocco di raffinatezza alla vostra composizione.

Le dimensioni e il numero delle lastre di vetro per realizzare la serra da interno sono: 2 lastre di 300 x 240 mm, 2 di 240 x 184 mm, 2 di 240 x 120 mm, 1 di 300 x 156 mm, 2 di 210x140x184mm, 2 di 158 x 140 x 120 mm, 1 di 210 x 220 x 170 mm, 1 di 300 x 170 x 170 mm, 1 di 220 x 210 x 170 mm, 1 di 300 x 220 x 220 mm, 1 di 182 x 185 x 122 mm.

Copertura, struttura e base della serra da interno

La struttura come la copertura e la base della piccola serra da interno sono formati da lastre di vetro. Ecco perchè come prima cosa bisogna posizionare il vetro (3 mm di spessore) su un supporto piatto. Per tagliare il materiale usate un tagliavetri dotato di una rotella d’acciaio. Posizionate il tagliavetri verticalmente contro una riga ed appoggiatelo con forza in modo che la linea di taglio risulti netta. Quindi, staccate il lato di scarto. La cosa migliore è tracciare i diversi elementi su un foglio di carta che vi servirà da dima per il taglio.

La regolarità del tracciato e del taglio della lastra di base condiziona la regolarità del resto della costruzione. Utilizzate una dima sulla quale avrete disegnato la forma di questa lastra e seguitela attentamente quando tagliate. Controllate il vostro lavoro prima di passare al montaggio dei lati.

I telai sono assemblati tra di loro tramite saldatura allo stagno. Prima di saldare, fate passare della pasta salda sulle bacchette di rame per favorire l’aderenza della saldatura. Scaldate il rame con il saldatore e fate colare la saldatura a goccia a goccia nel giunto. La lastra di vetro è inserita nelle linguette di rame che formano una sorta di telaio. Montate i telai in modo che combacino perfettamente e poi saldate come detto sopra.

Nel dettaglio il tetto della piccola serra è realizzato effettuando dei punti di saldatura tra le bacchette di rame per formare le facce del coperchio, tutto questo prima di realizzare il cordone di saldatura. Piccoli fili di rame piegati servono da cerniere.

La copertura della serra è rinforzata da un filo di rame montato e saldato al centro di questo elemento articolato, nel punto di incontro dei quattro triangoli che lo formano, in modo da rinforzere, come già accennato, questa zona fragile. Piegato, vi servirà inoltre da impugnatura.

Piccole serre da giardino

Questa piccola serra è costruita sul modello dei chioschi che si potevano trovare una volta nei giardini pubblici. Naturalmente, la sua forma ottagonale sarà probabilmente fonte di difficoltà nella sua realizzazione ma, d’altra parte, disporrete di una costruzione per niente banale, duratura e molto pratica oltreché originale. La serra deve essere posta su una superficie piana e in un punto in cui non rischi di essere ombreggiata dalle piante. Una piccola area cementata posta su un vespaio (pietrisco) sarà l’ideale. Il pavimento potrà in seguito essere raddoppiato con un assito, fatto per esempio di listelli posati a grata o da un pannello intero, con lo scopo di proteggere l’interno dalle risalite di umidità. La superficie a vetri che offre questa serra vi darà la possibilità di farvi crescere numerose piante o di farvi svernare la più fragili. L’assenza di riscaldamento non costituirà uno svantaggio, in quanto numerose piante hanno solo bisogno di essere riparate dal gelo e si sviluppano meglio ad una temperatura piuttosto bassa.

Montaggio degli elementi della serra da giardino

Struttura. La struttura del chiosco poggia su quattro telai collegati da traverse inferiori e superiori. Questi telai sono costituiti da due montanti (45 x 95 x 1985 mm) distanziati da due traverse lunghe di 706 mm.

Copertura. Una leggera pendenza consente all’acqua piovana di scorrere. La struttura del tetto è realizzata con listelli di 28 x 100 mm di sezione che poggiano sulle traverse superiori della costruzione e sono uniti in un punto centrale. I puntoni sono intagliati sul lato dell’appoggio e rastremati nel punto di collegamento sul colmo; delle bacchette fissate contro i loro fianchi consentono di bloccare i vetri (di grande spessore, affinché resistano alla grandine e alla neve) tagliati a triangolo.

Porta. Scegliete l’ubicazione più pratica per la porta. Il telaio riservato alla sua installazione potrà servire da infisso; in questo caso non si applicheranno i riporti angolari utilizzati per il fissaggio della perlinatura. Determinate il senso dell’apertura della porta, quindi intagliate il montante desiderato per avvitarvi le articolazioni necessarie. Le traverse alta e bassa sono raddoppiate con un listello di 13 x 30 mm, che consente di bloccare la porta quando viene chiusa. Infine, uno sgocciolatoio viene sagomato sulla faccia inferiore dell’elemento che funge da soglia. La porta a vetri, è costruita secondo lo stesso principio delle finestre, con la sola differenza che tre listelli di perlinatura sono inseriti nel telaio, nella parte inferiore. Prima della posa del telaio a vetri, occorre installare i cardini ed una maniglia con serratura, ricavando la relativa bacchetta sul montante della serra dopo l’installazione della porta.

Parte inferiore. Le parti inferiori della serra sono rivestite con perline tagliate nelle dimensioni richieste (listelli di 135×19,5x715mm), fissate sui montanti e assemblate le une alle altre con scanalatura e linguetta. Smussate leggermente i loro spigoli prima di montarle, per migliorare l’estetica della pannellatura. Dei ripiani interni per i vasi ed una finitura con vernice trasparente completeranno la costruzione.

Finestre. Due finestre sono articolate superiormente per aerare la serra. Il telaio deve essere studiato in modo che le finestre possano essere aperte verso l’esterno. In particolare un listello (70×145 mm di sezione) copre la parte superiore della perlinatura e costituisce allo stesso tempo il davanzale della finestra. Deve essere intagliato alle due estremità per inserirsi correttamente tra i montanti.